Tre parole chiave (più una) per il lavoro nuovo

Il caos. E’ questa la parola che meglio riassume l’impressione che ha un giovane che si affaccia al mondo del lavoro in Italia e cerchi di capire come è normato e come funziona. Un mondo di incertezza, estremamente polverizzato, dove la prima certezza ad essere venuta meno è proprio quella a più alta carica normativa, la certezza del diritto, di un diritto del lavoro che regoli i suoi assetti e le sue forme,; sostituito da una nuova forma di regolazione de-regolamentata che, se da…

Il processo di Renzi agli elettori

Per la prima volta nella storia della Repubblica italiana un politico ha processato gli elettori. Sì, un processo, né più né meno. Questo è avvenuto quando Matteo Renzi si è presentato di fronte alle telecamere per commentare il risultato elettorale. Armato della sua migliore faccia da schiaffi, Renzi è arrivato insultando, sgomitando, alzando la voce, come si direbbe dalle sue parti «facendo il ganzo». Se l’è presa con tutti, perfino con Minniti dandogli del perdente per non aver vinto nel collegio di Pesaro, quando…

Analisi della vittoria (futura)

La II Repubblica è morta. Soffocata dalle macerie del castello di false promesse su cui era stata edificata. Il regime nuovo sorto ad inizio anni Novanta, sugli scandali di tangentopoli e sul crollo del muro di Berlino, sulla caduta o trasformazione dei partiti storici e sull’onda dell’entusiasmo dell’adesione dell’Italia al trattato di Maastricht, prometteva agli italiani che la “globalizzazione reale” avrebbe rappresentato un fattore di progresso per l’intera società. Doveva trattatasi di un progetto per una classe media e per i settori creativi della…

Integrazione e rinascita. L’esempio di Riace e del suo sindaco

T. Barillà, Mimì Capatosta. Mimmo Lucano e il modello Riace, Roma, Fandango, 2017. Tiziana Barillà ci porta in un’esperienza tanto singolare quanto ignorata dalla letteratura nazionale e ci racconta la storia degli ultimi vent’anni di un remoto comune della locride, sulla punta dell’Italia, a due passi da Reggio Calabria, e soprattutto del suo sindaco Domenico Lucano, alias Mimì Capatosta. Riace è un paese affacciato sullo Ionio che per conformazione fisica e storia repubblicana sarebbe potuto essere preso ad esempio per antonomasia di qualsiasi altro piccolo comune…

A che punto è la Grecia?

Dagli eventi dell’estate del 2015, con la vittoria del No al referendum sulle misure di austerità e la successiva capitolazione del governo greco con la firma di un nuovo memorandum, la Grecia è via via sparita dalle cronache dei media italiani, salvo riapparire di tanto in tanto in maniera distorta a seconda degli interessi politici in campo, che fossero quelli degli organi di propaganda del governo greco o quelli opposti dei media italiani, interessati ad infierire sulla prima esperienza di governo “di sinistra radicale”…

Lettera ad un elettore di Emma

Cari tutti, scusate se vi impezzo con questo pippone, ma vi scrivo perché so che alcuni di voi stanno pensando, o potrebbero pensare, di votare +Europa di Emma Bonino. Capisco che questa, all’interno del dibattito pubblico preelettorale italiano, possa apparire una forza progressista, viste le sue posizioni condivisibili su immigrazione e diritti civili, la retorica ragionevole e pacata di Emma Bonino e il confronto con la torsione securitaria del PD; ma bisogna essere consapevoli che la sua linea politica fondamentale intende implementare proprio quelle…

Dopo il fallimento del riformismo dall’alto. Un nuovo patto tra Stato e popolo

La legislatura che si apre rischia di coincidere con uno sgretolamento istituzionale e con lo sfarinamento del tessuto materiale dell’unità nazionale. La crisi del sistema politico italiano ha infatti raggiunto pericolosi livelli di guardia, rendendo non più rinviabile una sua profonda riforma di struttura. Nella legislatura ormai alle nostre spalle, si è registrato un drammatico avvitamento di questa crisi: dalla delegittimazione e dall’ esproprio delle funzioni del Parlamento, a massicci fenomeni di trasformismo; dal rafforzamento di sentimenti antipolitici ed antisistemici, all’ indebolimento di valori…

Flat tax. Rubare ai poveri per ingrassare i ricchi

Vorremmo sottoporre ai lettori alcune riflessioni a partire da un piccolo “caso di studio”: il tema elettorale della Flat Tax. E soprattutto vorremmo dare qualche spunto su come affrontarlo da sinistra.  Partiremo dunque da una proposta evidentemente di destra (definita quantomeno come forza elettorale; non iniziamo a discutere se destra e sinistra esistono ancora, vi prego, prima di finire l’articolo) per capirla e contrastarla. A metà articolo troverete una cesura, che separa radicalmente due prospettive: laddove infatti la disamina dettagliata di una politica è…

La generazione “Intanto”. Perché non siamo tutti sulla stessa barca

È tempo di prendere coscienza del fallimento o, peggio ancora, dal non intrapreso tentativo di rappresentanza delle istanze socio-economiche degli under 35. Esistono tutta una serie di attori sociali in teoria vicini ai giovani; o per lo meno a quella che si intravede essere, dal buco della serratura da cui quegli stessi attori guardano, la forma di vita dei giovani e della nuova generazione che avanza. L’ambientalismo ad esempio è coperto con un ampio raggio di associazioni che difendono lo stile di vita in…

Arrighi a Pyeongchang. Verso un nuovo ordine multipolare?

È ancora troppo presto per valutare l’impatto della lettera che, attraverso la sorella, il leader nord-coreano Kim Joung-un ha fatto pervenire al suo omologo del Sud, Moon Jae-in. L’incontro al vertice, ammesso che si arrivi a celebrare, sarebbe comunque il terzo (anche se il primo da oltre dieci anni), e dei precedenti poche tracce sono rimaste, se non negli archivi degli esperti di diplomazia. Lo scambio di cortesie avvenuto sotto l’ombrello di questa tregua olimpica può però essere spia di un cambiamento nello scenario…