Appello agli scettici: Perché ha senso Senso Comune

Secondo il «teorema della scimmia instancabile» uno scimpanzé, premendo in maniera casuale i tasti di una macchina da scrivere, riuscirà, prima o poi, a comporre la Divina Commedia. Analogamente, in un suo celebre teorema, il grande scienziato russo Ilio Lenio afferma che «se per iniziare a costruire una società giusta, si dovesse attendere che tutti gli uomini siano pronti a dar via a quest’impresa, ci sarebbe da aspettare 500 anni per cominciare». Queste prime righe, che potrebbero sembrare una sciocchezza scherzosa, sono invece la…

Il popolo come antidoto alla depoliticizzazione

Ognuna delle recenti tornate elettorali, non solo quelle che hanno riguardato i nostro Paese, ha avuto la sua coda di commenti allarmati circa i presunti rischi dell’antipolitica. Un concetto che risulta però poco azzeccato. Se è vero che dietro le fortune in termini di consensi di formazioni esplicite nel rifiuto di articolazioni politiche tradizionali, quando non dell’intero quadro costituzionale tradizionale, stava comunque una spinta ad individuare soluzioni collettive alla crisi sistemica che attraversa l’Occidente. Poteva disorientare che la protesta anti-sistema fosse rivolta al di…

Crisi e mafia nell’agricoltura siciliana

La Sicilia è una regione devastata da ogni punto di vista – soprattutto quello economico-sociale –, distrutta tanto dai proiettili di Riina quanto dalla corruzione della classe dirigente politica. Oggi, ci ritroviamo con una regione al collasso economico in molti dei suoi suoi settori chiave, soprattutto il comparto agricolo. L’agricoltura siciliana soffre di problemi cronici e strutturali, uno dei quali è sicuramente la limitata dimensione delle aziende agricole. Le aziende agricole siciliane dispongono in media di 6 ettari di terreno che, seppur in aumento rispetto…

Chantal Mouffe: «Macron, fase suprema della post-politica»

In una intervista a Le Monde, la filosofa Chantal Mouffe, vicina a Jean-Luc Mélenchon, rimprovera al nuovo presidente di essere la perfetta incarnazione di una politica che preclude il dibattito, relegando ogni opposizione agli estremi, allo scopo di imporre le idee liberali. Dopo l’elezione di Emmanuel Macron alla presidenza della Repubblica, i media svengono per l’ammirazione davanti alla novità del suo programma. Superando il divario fra destra e sinistra, egli fornirebbe la soluzione agli eterni blocchi della società francese. La République En Marche (REM)…

Nasce Senso Comune: chi ci sta?

L’assemblea di Firenze del 24 Giugno ha visto nascere una nuova associazione politico-culturale: Senso Comune. Come si può intuire dal nome, l’obiettivo di questo movimento è parlare alle persone comuni. E soprattutto a quelle persone per cui la crisi economica non è una parola astratta ma un’esperienza quotidiana. Non è detto che ci riusciremo ma sta di fatto che il primo passo per cambiare la realtà è comprenderla, e per tornare a comprendere la realtà bisogna tornare a parlare proprio con la gente comune.…

Intesa Veneta

L’annosa questione di Veneto Banca e di Banca Popolare di Vicenza pare finalmente giunta al termine. Sono lontani i tempi in cui il famelico Giuseppe Mussari, presidente del Monte dei Paschi di Siena, acquistava con un colpo di cornetta Antonveneta per € 9.000.000.000,00 (si legge novemiliardi), quasi il doppio del suo vero valore di mercato – lascio alla fantasia del lettore speculare su quale fine avesse un così scellerato acquisto. Nel 2017, a distanza di dieci anni, le banche venete si comprano alla modica…

Gang Bank alla veneta

E così la vicenda popolari sembra essere arrivata alla sua conclusione: Banca Intesa si papperà le parti buone (che rimangono cospicue) di Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Lo Stato – cioè noi, i cittadini – si prenderà e liquiderà la parte “tossica”. Una spesa di 5,3 miliardi di euro, con la possiblità di arrivare fino a 17 miliardi. Insomma, ogni italiano spenderà fino a 300 euro per ripianare i passivi lasciati delle gang bank venete, mentre Banca Intesa – in cambio del suo…

Il populismo democratico all’attacco

L’epoca odierna è un’era di confusione e di crisi. Oppure, per dirla con Gramsci, un’epoca di “crisi di autorità”: “(…) la classe dominante ha perduto il consenso, cioè non è più dirigente, ma unicamente dominante”, mentre “(…) le grandi masse si sono staccate dalle ideologie tradizionali, non credono più a ciò in cui prima credevano”. Dunque, “la crisi consiste appunto nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere: in questo interregno si verificano i fenomeni morbosi più svariati”[1]. In questo…

Manifesto politico e documento organizzativo

Sabato 24 giugno si è svolta a Firenze “Piazza del Popolo”, la prima Assemblea Nazionale di Senso Comune. È stato un momento di gran entusiasmo in cui quasi 80 persone provenienti da tutta Italia si sono radunate per il battesimo di Senso Comune come movimento-associazione. Di seguito pubblichiamo il manifesto politico e il documento organizzativo preparati nei giorni precedenti all’Assemblea. MANIFESTO POLITICO  Introduzione Senso Comune si è costituito nel novembre 2016 come spazio di riflessione sul populismo democratico, rivendicando una differenza irriconciliabile rispetto alla rappresentanza…

Il populismo democratico alla prova dell’immigrazione

In occasione delle ultime presidenziali francesi, il movimento ‘La France Insoumise’ guidato da Jean-Luc Mélenchon ha destato profondo clamore per aver spezzato, uno dopo l’altro, molti tabù della sinistra tradizionale. L’immigrazione non fa eccezione. Mélenchon ha ripetuto di voler intervenire sulle cause dei fenomeni migratori: guerre, carestie, cambiamenti climatici. Ma non è tutto, perché ha varcato il Rubicone sul tema stesso delle frontiere: pur ribadendo la solidarietà nei confronti di chi richiede asilo, ha tuttavia sostenuto che la Francia non può più permettersi di…